Badante Roma prezzi

Minimi retributivi secondo il contratto vigente

  • Prima categoria super (solo lavoratori in possesso di diplomi specifici): 1.200 euro;
  • Prima categoria (solo lavoratori con piena autonomia decisionale): 1.150 euro;
  • Seconda categoria (lavoratori senza autonomia decisionale, senza diploma ma solo con esperienza lavorativa): 850 euro;
  • Terza categoria (lavoratori senza esperienza lavorativa): 750 euro;

– una mensilità annua per la tredicesima,

– una mensilità annua per le ferie (se il lavoratore non ne usufruisce)

– una mensilità annua per il trattamento di fine rapporto TFR.

Tali importi possono anche essere eventualmente conteggiati e liquidati cumulandoli nella retribuzione mensile.

Nel caso di sostituzioni limitate nel tempo, come ad esempio nelle sostituzioni mensili dei periodi estivi e per sostituire una badante che va in ferie, la retribuzione proposta in genere, viene maggiorata.

Tuttavia al di la delle retribuzioni proposte dal Contratto Collettivo Nazionale,  lo stipendio che in genere si pattuisce con la propria badante dipende in genere dagli accordi personali che si instaurano con la stessa.

Al riguardo abbiamo proposto una categoria professionale aggiuntiva (potremmo definirla una quarta categoria).

Noi abbiamo cercato di ovviare a questa problematica proponendo un particolare profilo la cosiddetta badante miti pretese, con retribuzioni leggermente ridotte, ma naturalmente con competenze professionali ridotte.

Ad esempio la badante miti pretese potrebbe comportare un profilo caratterizzato dalla presenza di uno o più fattori tra i seguenti:

  • scarsa conoscenza del linguaggio parlato in uso nel paese di impiego;
  • scarsa conoscenza del linguaggio scritto;
  • pochi anni di esperienza a proprio carico;
  • assenza di referenze documentate o telefoniche;
  • assenza del permesso di soggiorno (eventualmente da richiedere);